Interventi Brevi nelle Crisi Perinatali: il Parenting the Parents (PtP)

Interventi Brevi nelle Crisi Perinatali: il Parenting the Parents (PtP)

Può accadere che il desiderio e la gioia di avere un figlio non corrisponda ad un percorso e a esperienze altrettanto gioiose.

Alcune volte la gravidanza, il parto e l’allattamento possono diventare esperienze critiche e traumatiche.

Alla nascita e nei primi mesi di vita, il neonato può esprimere il disagio attraverso pianti prolungati, agitazione, difficoltà nel ritmo sonno veglia e difficoltà nell’allattamento.

I genitori non sempre sono pronti ad accogliere il disagio del bambino ed a ricondurlo verso un benessere possibile.

Attraverso la metodologia del Parenting the Parents (PtP), che vuol dire “far da genitori ai genitori”, papà e mamma vengono condotti e sostenuti ad attraversare l’espressione delle crisi del loro bambino e a trovare una nuova armonia in tre.

Soprattutto i pianti prolungati del neonato e il sonno breve e spesso interrotto portano i genitori a confondere i segnali che invia il bambino; spesso si sentono stanchi, incapaci e non adeguati.

La metodologia del PtP sostiene i neo genitori a rimanere in contatto con le proprie sensazioni corporee, emozioni e pensieri, senza agire strategie compensatorie per cercare a tutti i costi d’interrompere quel pianto o quel disagio, rimanendo nello stesso tempo in contatto con il bambino.

Si realizza un incontro con una nuova modalità: papà e mamma ascoltano, guardano e sono accanto al loro figlio che piange, si lamenta, si sveglia, si agita o non mangia, ascoltando se stessi senza perdersi nelle manifestazioni emozionali del figlio.

Accade quindi che il neonato si sente tenuto amorevolmente in braccio e accolto potendo così piangere ancora con più forza, proprio perché si sente ascoltato.

Il bambino può esprimere attraverso un pianto liberatorio il suo disagio.

Se questo avviene, se i genitori riescono a sostenere il processo senza interromperlo, il bambino può passare velocemente ad una fase di liberazione e di apertura: il piccolo si accoccola al corpo dell’adulto, il suo respiro diventa profondo e sembra che respiri con tutto il corpo dalla testa ai piedi.

C’è sollievo nei genitori, commozione e apertura.

Il bambino si rilassa, cresce la sua disponibilità alla relazione, coglie i segnali che gli inviano i genitori e ciò consente un riavvicinamento e una sintonizzazione verso di loro.

Avviene cioè un re-bonding del contatto tra genitori e neonato. Ciò facilita, consolida e migliora la relazione familiare e l’autoregolazione nel neonato.

La metodologia del PtP, sistematizzata dall’Istituto Reich, integra la Bio-Energetica Dolce di Eva Reich, il Pronto Soccorso Emozionale di Thomas Harms e il Funzionalismo Energetico di Francesco Dragotto.
Chiedere aiuto ad uno specialista nel momento del disagio e non chiudersi in un “Ce la devo fare a tutti i costi da solo/a” è il primo passo da compiere verso il benessere ed è soprattutto un’opportunità in più che si dona ai propri figli di riappropriarsi di fasi dello sviluppo primario fondamentali per la loro vita futura.

Riguadagnare un allattamento e non rinunciare ad esso, ad esempio anticipandolo lo svezzamento, può dare un’energia ed una forza nuova al bambino che porterà con sé nella sua vita.

Sappiamo infatti come le fasi primarie della vita siano fondamentali per l’essere umano e come i traumi primari possano riattivarsi anche da adulti in circostanze particolari.

Non possiamo dare ai figli una vita senza problemi, ma possiamo costruire in loro la fiducia che possono attraversare le crisi e le difficoltà per raggiungere un nuovo equilibrio forse più stabile del precedente.

La vera eredità che lasciamo ai figli non è la ricchezza materiale né, tanto meno, una vita senza problemi, ma è l’esperienza semplice e armoniosa che viviamo insieme a loro; è la possibilità di rimanere in contatto con la propria fiducia anche in momenti difficili. Più riusciamo a scambiare con loro armonia, gioia, serenità e fiducia, più la loro vita potrà essere stabile, fiduciosa e armoniosa.

Gli operatori dell’Istituto Reich sono formati sulla metodologia del Parenting the Parents attraverso corsi pluriennali ed esperienziali.

Periodicamente l’Istituto Reich attiva corsi di formazione sulla perinatalità e sul metodo del PtP.

A gennaio 2019 inizierà un nuovo corso biennale di formazione professionale.


Dottoressa Francesca Zoppi
Psicologa Psicoterapeuta a Roma

La psicoterapia

Campi di intervento

  • Disturbi dell'area affettiva
  • Dipendenze affettive
  • Difficoltà relazionali
  • Disturbi dell'umore
  • Stress
  • Ansia
  • Attacchi di panico
  • Scarsa stima di sè
  • Disturbi del comportamento alimentare

Social

Seguimi su facebook

Dott.ssa Francesca Zoppi
Psicologa Psicoterapeuta a Roma

declino responsabilità | privacy policy | cookies policy | codice deontologico

Iscritta all’Albo degli Psicologi della Regione Lazio n. 17319 dal 20/10/2009
P.I. 11231881001

 

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2017 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà della Dott.ssa Francesca Zoppi
© 2017. «powered by Psicologi Italia». E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.
www.psicologi-italia.it